Venezia. Cricca degli appalti, ristrutturato studio dentistico del figlio di un indagato

Nuova Volkswagen Touareg

Passat W8, Phaeton, GT W12 ed ora Tuareg rappresentano la nuova Volkswagen che sembra negare le origini, visto che sempre meno si può identificare con “auto del popolo”. Una politica audace, considerando che l’omonimo gruppo tedesco può disporre di marche blasonate come Audi (ormai duramente offuscata dalla stessa VW), Bentley, Lamborghini e persino Bugatti. In “basso” troviamo – almeno per ora – Skoda e Seat.

Chi vivrà vedrà, ma intanto l’assenza della nuova Golf si fa sentire e le Passat guadagnate sono principalmente a discapito delle cugine A6, tanto che l’unica best seller resta la Polo ben accolta dal pubblico nonostante abbia un prezzo non “popolare” (giusto per non smentirsi) e comunque funge da sostituta compatta della stessa Golf. Eccovi le prime tre foto ufficiali della mega Sport Utility sviluppata insieme alla Porsche che ha già diffuso le immagini della sorellona Cayenne: Davanti, dietro ed interni che mostrano la volontà di attaccare rivali del calibro di BMW X5, Mercedes Classe M, Lexus RX 300, Volvo XC 90 (in arrivo) e la stessa Porsche Cayenne.

La gamma motori sarà particolarmente articolata e tutta votata verso l’alto di gamma con propulsori a 5, 6, 8 e persino 10 cilindri. Le stesse dimensioni non lasciano incertezze grazie ai 4,75 metri di lunghezza, abbinati ad un larghezza di quasi due metri (1,93) ed un’altezza da 1,72. Sulla trazione integrale “quattro” il Gruppo VW non teme confronti grazie ad una decennale esperienza e sulla Touareg troviamo il meglio della tecnologia con un’elettronica sopraffina che monitora con decine di sensori tutti i dettagli della vettura assicurando la migliore sicurezza attiva.

Interni super lusso ed assai simili a quelli della nuova ammiraglia Phaeton, che nulla hanno da invidiare a quelli della Audi A8 (giusto per stare in casa). Nel mercato domestico questo SUV sarà proposto con benzina 3.2 V6 da 220 CV e con un vigoroso turbodiesel 5 litri V10 TDI da 313 CV, con una coppia massima di 750 Nm. In un secondo tempo si affiancheranno un cinque cilindri 2.5 TDI e un 4.2 benzina V8.

Cambio manuale rigorosamente a sei rapporti con l’opzione dell’automatico sui modelli più performanti, registrando che le performance saranno da vera sportiva. L’unico dubbio sarà quello di verificare se i potenziali clienti accetteranno di montare su una Volkswagen anzichè sulla compagna di progetto Porsche Cayenne o sulle ben più prestigiose avversarie griffate Mercedes o BMW. Certamente il prezzo non aiuterà la scelta!

Agosto 2001

About Me

Related Posts