19° Cimento invernale: Caipirinha cala il tris

Uff. Stampa Fraglia Vela Desenzano

Con un ander sugli 8/10 nodi si è conclusa domenica 31 gennaio l’ultima giornata di regate del 19° Cimento Invernale iniziato l’8 novembre ’09.

Grande successo per questa manifestazione che esibisce tutto il proprio fascino fra le nebbie di novembre e la neve bassa di un gennaio particolarmente gelido e ventoso.

Trentanove le imbarcazioni al via con oltre centocinquanta regatanti, veri e propri temerari della vela, appassionati al punto tale da sfidare temperature record per la storia di questo quasi ventennale Cimento.

Domina nella Classe Protagonist “Caipirinha”(che si aggiudica anche la Ski Yachting), timonata da Martin Reintjes (FVD), 2° “Folegandros” con Andrea Zuklic (NCMoniga), 3° “C’est moi” di Rocco Fanello (FVD), 4° “Aquilotto” con Paolo Di Lecce (FVD) e 5° “Spirito Libero” con Claudio Bazoli (FVD).

Nella Classe Mista in compensato vince “Ileus IV” di Alessandro Luzzati (FVD) , 2° “Lancillotto Univela” di Marco Clementi ( YCAcquafresca) e 3° “Quercia Univela” di Umberto Modena (LNI Garda).

Nella Classe Dolphin 81 il campione di casa Bruno Fezzardi su “30Nodi” (FVDesenzano) si aggiudica il 1° posto davanti a “Flipper” di Claudio Sonda timonato da Enrico Sinibaldi (FVD); ottimo il 3° posto di “Aldebaran” del lonatese team di Baraimbo (FVD), 4° “N’Do It” di Francesco Crippa (FVD) e 5° “Twister” di Flavio Bocchio timonato dal giovanissimo Mattia Polettini (FVD).

Per la speciale sezione “Scuola Vela” 1° posto a Stefano Palumbo che ha sorpassato per un punto, dopo un combattuto campionato, Aldo Cristadoro arrivato 2° e 3° Michele Longhi, sempre della Fraglia Vela Desenzano.

Nei Meteor vittoria di “Pilar” con Stefano Savoia seguito da “Milonda” con Renato Ongetta e “Miseria nera” di Pier Acquaviva, tutti della Fraglia di Desenzano.

La Ski Yachting, abbinata all’ultima domenica di regate è ormai diventata un classico ed è senz’altro record con trentasette sciatori tra i paletti e tredici imbarcazioni fra le boe.

Amatissima dai “veterani” della Fraglia, la Ski Yachting sta fortemente entusiasmando anche i giovani e le sfide sono ormai agguerritissime.

Vince con grande distacco la solita “Caipirinha” che con Alessandro Agostinelli opziona la vittoria sulle piste e consolida la posizione in acqua grazie allo storico equipaggio composto da Marino Alberti, Harald Maier e Martin Reintjes.

Cede di buon grado “30 Nodi” con un Bruno Fezzardi che riesce ad essere grande anche in mezzo ai monti, mentre “Twister” si aggiudica meritatamente il 3° posto.

Entrambe le manifestazioni hanno avuto come sfondo la sede della Fraglia che ha saputo offrire emozioni e spettacolo. Al termine la sempre mitica pastasciutta di Roby da inserire ormai come regolamento fisso nelle Istruzioni di Regata. Un plauso sia al Comitato di Regata, presieduto da Paolo Egua e coadiuvato da Valter Pavoni, Piero Sorlini e Vasco Tonelli, sia alla preziosa collaborazione di Nicoletta Visinoni, Serafina Razzi, Mario Pizzatti e Ugo Giubellini.

Appuntamento ad aprile con la 45^ edizione del Trofeo Tridentina.

About Me

Related Posts