Italintesa sotto inchiesta

venerdì 04 febbraio 2005, ore 19.31

Italintesa sotto inchiesta

L’inchiesta aperta nel giugno 2004 dalla Procura di Reggio sulla crisi di Italintesa potrebbe essere ad una svolta. Nelle settimane scorse il sostituto procuratore Luca Guerzoni ha iscritto nel registro degli indagati i nomi di quattro persone. I più noti sono quelli del presidente della società, il commercialista Franco Ferrari, e del finanziere Andrea Vezzani, fondatore di Italintesa, amministratore delegato fino al dicembre 2001 e consigliere fino alla fine del 2002. Sono stati raggiunti da avvisi di garanzia anche la madre di Vezzani, Rosanna Cerlini, e il professionista veronese Ermanno Sgaravato, presidente del consiglio di amministrazione dal luglio 2002 al luglio 2003.

Le ipotesi di reato sono quelle di false comunicazioni sociali e aggiotaggio. A carico degli indagati, il sostituto procuratore Guerzoni ha disposto una serie di accertamenti bancari e patrimoniali. Contestualmente, su ordine della Procura, gli agenti della Guardia di Finanza di Reggio hanno eseguito una raffica di perquisizioni, sia nelle abitazioni di alcuni degli indagati, sia presso gli uffici della società, passando al setaccio la sede legale di piazza della Vittoria e quella operativa di viale Isonzo. Le Fiamme Gialle stanno ora esaminando la copiosa documentazione sequestrata nel corso delle perquisizioni.

L’inchiesta trae origine da un esposto-denuncia presentato nel marzo dell’anno scorso da due ex amministratori di Italintesa, Giuseppe Aspra e Federico Pozzi. Un secondo esposto sulla vicenda, dai contenuti analoghi, è stato presentato dall’ex consigliere Michele Petrone alle Procure di Roma, Milano e Bologna, che hanno trasmesso gli atti per competenza a Reggio.

Fondata nel 1998 e attiva nel settore del trading sui prodotti derivati, Italintesa conobbe inizialmente un effimero successo, arrivando a contare un migliaio di soci. La crisi esplose poco più di un anno fa, quando dai conti della finanziaria emersero perdite per 11 milioni di euro accumulate fra il 2002 e il 2003.

Gabriele Franzini

About Me

Related Posts