7 gennaio, domani in città Gentiloni

Attualità

I principi fondanti della Costituzione saranno al centro domani, come sempre, delle celebrazioni cittadine in onore della bandiera italiana. 218 anni fa, a Reggio Emilia vide la luce il Primo Tricolore, allora vessillo della Repubblica Cispadana. Era infatti il 27 dicembre 1796 quando nell’attuale sala del Tricolore, casa del consiglio comunale della città, si riunì il primo Congresso delle città cispadane, Reggio, Modena, Bologna e Ferrara. E poi pochi giorni dopo, il 7 gennaio 1797, su proposta del deputato romagnolo Giuseppe Compagnoni, il Tricolore divenne la bandiera della neonata repubblica.

Sarà il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Paolo Gentiloni domani il rappresentante in città delle istituzioni nazionali. Tre i principali momenti celebrativi che scandiranno la mattinata: il primo alle 10.30, con l’Alzabandiera e gli onori militari in piazza Prampolini; il secondo a seguire, a invito, in sala del Tricolore, con la consegna della Costituzione italiana ad alcune delegazioni di studenti reggiani. Il terzo e ultimo a partire dalle 11.30 al teatro Ariosto di piazza della Vittoria. Numerosi i rappresentanti delle istituzioni che si alterneranno sul palco, presentati dalla collega Stefania Bondavalli, e che precederanno l’intervento del ministro: il sindaco di Reggio Luca Vecchi, il presidente della Provincia Gianmaria Manghi, il presidente della Regione Stefano Bonaccini. Come da tradizione, chiuderà la mattina la Lectio magistralis, quest’anno tenuta da Giorgio Diritti, regista e sceneggiatore.

Nel pomeriggio di nuovo in sala del Tricolore le celebrazioni organizzate dal comitato Primo Tricolore a partire dalle 15.30. E’ prevista la lectio magistralis del vescovo di Reggio Massimo Camisasca sul tema ‘L’educazione al tricolore’, con la consegna di copia del vessillo a monsignor Camisasca e simbolicamente a papa Francesco.

Telereggio seguirà le celebrazioni con vari collegamenti in diretta, a partire dalle 8.30, nel corso di una puntata speciale di Buongiorno Reggio, condotta dal direttore di Telereggio Mattia Mariani, e riprenderemo interamente gli interventi al teatro Ariosto che trasmetteremo domani sera alle 22.30.

In occasione delle celebrazioni, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione a partire dall’una della prossima notte fino alle 17 di domani in piazza Prampolini, via Vittorio Veneto e Stradone del Vescovado; in viale Allegri sui due stalli di fronte Teatro Ariosto e sui due stalli per disabili sul lato del portico; in corso Cairoli sugli ultimi quattro stalli prossimi all’ingresso del Teatro.

Dalle 8 di domani fino al termine della mattina sarà vietata la circolazione dei veicoli in piazza Prampolini e vie di accesso, in via Emilia Santo Stefano da piazza del Monte a Vicolo Trivelli, in piazza Del Monte, in via Emilia San Pietro da piazza del Monte a via Don Andreoli, in via Crispi, viale Allegri e corso Cairoli all’altezza del Teatro Ariosto.

About Me

Related Posts