40 classi in più nelle scuole reggiane

Attualità

L’allarme è rientrato, il prossimo anno scolastico potrà iniziare con maggiore serenità. Sono 91 gli insegnanti che il ministero ha concesso alla nostra provincia, in aggiunta a quelli già previsti. A settembre ci saranno una quarantina di classi in più. E’ unanime la soddisfazione del mondo reggiano della scuola, dai sindacati alle istituzioni che da anni lamentavano un apparato in sofferenza, tra aule sovraffollate e organici inadeguati. Ora sono state esaudite tutte le richieste dell’ufficio scolastico provinciale.

Ad aprile, erano stati assegnati a Reggio appena 8 insegnanti in più in organico di diritto, ovvero tra i docenti titolari di cattedra, a fronte di un aumento di studenti previsto intorno alle 600 unità. La boccata di ossigeno è arrivata in questi giorni con la definizione degli organici di fatto, cioè degli insegnanti che andranno a coprire gli spezzoni di orario. Come dicevamo, saranno 91 i docenti in aggiunta assegnati alla nostra provincia: 14 porteranno avanti progetti particolari nelle scuole della Bassa colpite dal terremoto dello scorso anno; 77 andranno nelle altre scuole. Di questi 9 saranno alle elementari, 23 alle medie e 35 alle superiori. Ci saranno 5/6 classi in più alle elementari, 16 alle medie, una ventina alle superiori. Saranno attivati corsi di lingua inglese e progetti dedicati all’integrazione degli alunni stranieri.

Particolarmente significativi sono poi i 10 docenti in più che sono stati assegnati alle scuole d’infanzia statali, particolarmente richieste da parte delle famiglie perchè le rette sono inferiori: saranno attivate 4 nuove sezioni a San Polo, Correggio, Bagnolo, Villa Minozzo oltre ad un completamento a Casalgrande.

‘E’ stata premiata la volontà di salvaguardare la qualità della nostra scuola’ dice l’assessore provinciale all’istruzione Ilenia Malavasi. Soddisfazione anche dalla Flc Cgil che da tempo denunciava il sovraffollamento in particolare nelle aule delle superiori: ‘Ora la media potrà scendere a 23 studenti per classe’ dice il sindacato.

About Me

Related Posts