Commerciante 40enne di Paese simula una rapina per mantenere i vizi del suo gigolo

di Marco Dori

VENEZIA – Dai primi di giugno Lucia Manca non era più la stessa. Prima solare e cordiale, poi ombrosa, taciturna, tesa. Dopo qualche settimana, ai primi di luglio, la scomparsa. Se c’era qualcosa che la preoccupava, Lucia Manca non ne aveva fatto parola con nessuno. Aveva tenuto tutto dentro. Chi la conosceva bene aveva comunque notato che c’era qualcosa che non andava.

«Ad inizio giugno Lucia era molto pensierosa. Non l’avevamo mai vista così», ricorda Giulia, proprietaria del centro estetico Etherea di Marcon. Lucia era una cliente assidua, andava al centro una volta a settimana, ci teneva ad esser bella e curata. «Quando ho saputo del tradimento del marito – continua Giulia – sono rimasta sconvolta. Lucia era innamoratissima di Renzo. Ci raccontava che lui era spesso via, anche nei fine settimana, per motivi di lavoro. Ma ci diceva che era tranquilla e per nulla gelosa, perché di lui si fidava. Ora, con il senno di poi, e conoscendo bene Lucia, posso immaginare che le sia crollato il mondo addosso. Forse era turbata perché aveva scoperto qualcosa».

Secondo l’amica estetista, in ambito lavorativo Lucia Manca era soddisfatta. «Lucia amava il proprio lavoro – continua Giulia – e il trasferimento nella centralissima sede di Treviso l’aveva gratificata. No, il lavoro non era un pensiero che potesse turbarla. Prima di sapere del tradimento avrei giurato che Lucia se ne fosse andata da qualche parte. Ora non so più cosa pensare…». I primi a rivelare, e proprio al Gazzettino, che, prima della scomparsa, Lucia non era più la stessa, erano stati gli acconciatori del Salone Patrizia di Marcon. Il Salone, insieme al centro Estetico Etherea, era uno dei pochissimi posti che Lucia frequentava da anni e dove si era instaurato un clima di reciproche confidenze.

Prima di scomparire nel nulla, Lucia Manca aveva preso un appuntamento da Patrizia per il 20 luglio, il giorno prima della partenza per le ferie. «Lucia era giù, si vedeva», conferma Patrizia, proprietaria dell’omonimo Salone. «E ora che è certo che il marito la tradiva – continua Patrizia – sono certa che lei gli avrebbe detto: ognuno per la propria strada. Lucia aveva un gran carattere, non avrebbe esitato. Con noi non si è mai confidata: era molto riservata, non avrebbe condiviso i suoi dispiaceri».

La scelta di andare in vacanza in Puglia era stata tutta di Lucia. E il marito, a quanto pare, non l’aveva presa tanto bene. «Mi ricordo – confida un’amica comune alla coppia – che Renzo mi raccontò che Lucia aveva deciso di andare in Puglia e che aveva organizzato tutto lei. Quando Renzo me lo disse era seccato. Lui credeva che sarebbero andati in Croazia”. E in Croazia Renzo Dekleva aveva anche promesso che ci sarebbe andato. Ma con l’amante.

Venerdì 07 Ottobre 2011 – 14:47 Ultimo aggiornamento: Sabato 08 Ottobre – 10:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

About Me

Related Posts