26 e 27 maggio, due Comuni al voto

Editoriale

Cinque candidati per la poltrona di sindaco a Castelnovo Sotto, tre a San Polo. I cittadini dei due Comuni della provincia saranno chiamati alle urne, domenica 26 maggio e lunedì 27, per eleggere sindaco e consiglio comunale. A Castelnovo Sotto si va al voto dopo che il sindaco Simone Montermini è stato sfiduciato dal Pd, il partito da cui era uscito per candidarsi alla Camera con la lista Scelta civica di Mario Monti, senza peraltro essere eletto. Il consiglio comunale è stato sciolto nel febbraio scorso e da allora è retto da un commissario straordinario.

A Castelnovo Sotto sono cinque i candidati sindaco in lizza. Il Partito Democratico si presenta con Maurizio Bottazzi, 30 anni, ingegnere civile, impegnato anche nel volontariato locale. Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo schiera Chiara Carnevali, 23 anni, studentessa universitaria, laureanda in criminologia. Il Pdl ha dato vita a una lista civica che mette in campo come candidato sindaco Daniele Galli, 50 anni, architetto, già consigliere comunale di opposizione. La Lega Nord tenta un recupero sulle politiche schierando come aspirante sindaco Fabrizio Ghidorzi, 32 anni, tecnico elettronico. C’è infine una lista civica, Castelnovo Bene Comune, con candidato sindaco Paolo Manfredi, 33 anni, impiegato in una cooperativa, già consigliere di minoranza nell’ultima legislatura.

A San Polo la sfida per il Comune si gioca a tre, Si ripresenta per un secondo mandato Mirca Carletti, impiegata, alla guida di una lista civica, ‘Sanpolo Democratica’, che ha anche il sostegno del Partito Democratico. Il 31enne Andrea Zoppi, perito elettrotecnico, dipendente di un supermercato di Parma, tenta la scalata al Comune con la lista del Movimento 5 Stelle. C’è poi una lista civica, San Polo Bene in Comune, che raccoglie sia ex esponenti della maggioranza consiliare uscente che indipendenti e rappresentanti del centro-destra. E’ guidata da Mauro Marazzi, commerciante di ferramenta.

About Me

Related Posts